I Torzeons

Scoprire il mondo con occhi nuovi

Tag: Sarajevo

Ovi sodi da Firenze a Sarajevo in bici: parte II

Seconda parte

[Per la prima parte di questo racconto, clicca qui!]

Alla fine ci mettiamo davvero due settimane ad arrivare a Sarajevo. Non dimenticherò mai quel momento, quando, aspettando Laura che veniva a prenderci in un bar del centro, ci siamo guardati sorridendo, semplicemente chiedendoci se era tutto lì, se era possibile che fosse stato davvero così facile. Lo era stato. Ma non era tutto lì. Ricordo ancora la luce del tardo pomeriggio, che sembrava volerci accogliere a braccia aperte. E ricordo ancora il sorriso di Matte, che avrei rivisto qualche anno dopo scalando le montagne intorno a Macchu Picchu. Ho trovato un amico, ma ho anche iniziato a ritrovare me stesso.

Spalato all'orizzonte, dopo un tappone infinito e con un vento... infinito anche lui

Spalato all’orizzonte, dopo un tappone infinito e con un vento… infinito anche lui

Read More

Ovi sodi da Firenze a Sarajevo in bici: parte I

Fuori nevica. O meglio. C’è neve. In realtà è solo un freddo gelido. Sono qui cercando di capire cosa voglio davvero scrivere di quella lunga estate di quasi cinque anni fa. Seduto alla mia scrivania a Tuebingen, in Germania, con qualche pensiero che vola verso Barcellona, dove mi trasferisco fra due settimane. Non so se questo mio vagabondare mi qualifica come Torzeon, ma potrebbe essere. Di sicuro so che è da un bel po’ che voglio scrivere del nostro viaggio in bici.

Me & the old Bessie. Un lungo cammino insieme. Foto di Matteo Bigi (dal suo profilo FB).

Me & the old Bessie. Un lungo cammino insieme. Foto di Matteo Bigi (dal suo profilo Facebook).

Read More

Neve, caffè turco e Cocacola

Dopo il viaggio in bus verso Zagabria e la giornata di treno in direzione Belgrado (della quale potete leggere il mio racconto qui), decidiamo di raggiungere la terza capitale del nostro tour balcanico, la tanto attesa Sarajevo, sfruttando un passaggio in macchina. Alla frontiera serba troviamo ad aspettarci un serpentone di auto in attesa dei controlli. Per una mezz’ora buona nessun segno di avanzamento. Ci stuzzica l’idea di tornare indietro e provare una strada alternativa, che arriva a Sarajevo da est. Che fare? Ci piace lasciar decidere al caso: lanciamo in aria una moneta da 2 Kune (superstite della tappa croata) e invertiamo la rotta, abbandonando la disciplinata coda di automobilisti inscatolati, alla volta delle campagne bosniache.

DSC01938

Il verde paesaggio collinare con la Drina che fa da confine tra Bosnia e Serbia, visti dal finestrino durante il viaggio in auto da Belgrado a Sarajevo.

Read More

Un tè a Sarajevo

Lunghi capelli bianchi, anello all’orecchio e tunica nera. Una voce calda, profonda e sonora. Un paio di occhi azzurri che raccontano di anni di vita vissuta, di chilometri, di avventure, di guai e di donne: quello sguardo profondo che solo in pochi si sono saputi costruire, a forza di vivere. Non so voi, ma io l’alchimista di cui parla Coelho me l’ero immaginato esattamente così. L’uomo che ci accoglie durante la nostra prima serata a Sarajevo si chiama Husein e potrebbe essere l’alchimista.

DSC01982

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi