I Torzeons

Scoprire il mondo con occhi nuovi

Author: Gio (Page 1 of 3)

L’oste indovino di Distomo

Vi hanno mai predetto il futuro? A me è successo ben due volte mentre ero in viaggio, e oggi voglio condividerle con voi. Ovviamente non vi racconterò cosa mi è stato predetto – dicono porti sfortuna – ma vi racconterò questi due strani episodi.

On the road nel cuore della Grecia

On the road nel cuore della Grecia (non vi ricordano i Beatles?)

Read More

Sai dov’è l’isola di Runde?

In questo post vi voglio raccontare di un’isola sperduta nel lontano nord Europa. Fino a qualche mese fa non sapevo nemmeno esistesse e penso che molti di voi (se non tutti) non l’abbiamo mai sentita nominare.

Dove sono?

Dove sono?

Read More

Sospeso a mezz’aria

Nord della Tessaglia. Sei ore di macchina da Atene. Giorno di Ognissanti; i fumi si alzano dai fuochi dei contadini che bruciano le sterpaglie. È ormai sera quando, dopo aver attraversato mezza Grecia su strade provinciali, arrivo nella cittadina di Kalambaka e fa freddo. Avevo letto in un qualche libro di questo posto nel cuore della Grecia e della sua importanza religiosa legata alle meteore, e così, appena ho potuto, sono venuto a vedere con i miei occhi.

Nel mezzo della Grecia

Nel mezzo della Grecia

Read More

Mazara del Vallo, fra cuscus e muccunnetti

Sotto tetti piatti e gialli. Sotto cisterne, antenne e panni. Sotto un sole che toglie il respiro. Sotto questo sta Mazara del Vallo. Sono a 150 miglia da Cartagine, circa 100 dalle coste settentrionali dell’Africa. È il punto più vicino alla Culla dell’Umanità che abbia mai raggiunto. In questo angolo d’Italia ci arrivo nel pieno della notte di San Lorenzo, sotto le stelle cadenti, su di una Fiat 500 presa a noleggio.

Benvenuti a Mazara del Vallo

Benvenuti a Mazara del Vallo

Read More

In una grotta, a Scicli

In questo post vi narro un incontro che il caso mi ha regalato durante il mio vagabondare per Scicli, nel sud della Sicilia. Adagiato come un lenzuolo sulle cosce dei monti iblei, in questo pomeriggio siciliano il paese è appesantito da un caldo torrido e fuori dall’ordinario. I vecchi, appoggiati sui bastoni, si rifugiano nell’ombra, immobili. Le vie sono semideserte ed i pochi passanti fuggono dal sole camminando rasenti ai muri delle case.

Scicli dalla chiesa di San Matteo

Scicli dalla chiesa di San Matteo

Read More

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi