I Torzeons

Scoprire il mondo con occhi nuovi

Month: marzo 2017

E voi conoscete il vero Carnevale di Rio?

In Brasile l’anno non inizia il primo gennaio, bensì il giorno dopo il termine del Carnevale. Il mio amico Marcos, carioca (cioè abitante di Rio de Janeiro), mi ha raccontato che i classici bilanci di fine anno e i propositi per quello che viene non si fanno nel periodo natalizio, ma a ridosso di uno degli eventi più caratteristici e sognati del pianeta: il Carnevale di Rio. Vi descriverò questa incredibile esperienza che ho vissuto, alla scoperta della città con più energia che abbia visitato, nel momento culmine della sua vitalità. E sfaterò (almeno in parte) alcuni miti del Carnevale più grande del mondo.

I colori del Carnevale

I colori del Carnevale

Read More

Migrazione temporanea a Belgrado – parte 2

Nel precedente articolo su Belgrado ho descritto ciò che i migranti meno fortunati, cioè quelli non accolti in apposite strutture, devono chiamare casa almeno per qualche tempo. Nel primo giorno di permanenza a Belgrado (l’ultimo sabato di febbraio 2017) sono rimasta scioccata dalla scandalosa sistemazione di quelli che, nonostante i tentativi di disumanizzazione, si ostinano ad essere uomini e non bestie – ma vengono trattati come se fossero bestie. Ma prima di parlare di loro vorrei rendere onore al breve ma intenso aspetto turistico del nostro viaggio in Serbia.

Persone serie con guardia seria davanti al palazzo del Presidente della Repubblica.

Persone serie con guardia seria davanti al palazzo del Presidente della Repubblica. Foto di un poliziotto simpatico.

Read More

Appunti dalla Moleskine: Budapest

Budapest mi sembra un luogo meraviglioso […] per quel poco che ho passeggiato per le strade, ne ho ricevuto l’impressione che ormai stessimo lasciando l’occidente per entrare in Oriente.” Con queste parole Bram Stoker comincia il romanzo Dracula. Budapest si sta occidentalizzando ma l’Oriente continua a fondersi con le sue strutture e le sue linee.

Benvenuti a Budapest

Benvenuti a Budapest

Read More

Migrazione temporanea a Belgrado – parte 1

A Belgrado c’ero già stata, ma non me la ricordavo così bene. Ero andata in città con degli amici, avevamo fatto il free walking tour, bevuto della rakija e tanto vino, conosciuto il pazzoide che gestiva il nostro ostello e passeggiato nella storia. Era stato bello, mi ricordo del senso di felicità, di libertà e di sorpresa che avevo provato nel continuo saliscendi delle strade delle città.

Era il 2015, eravamo a Belgrado con della rakija al miele in mano e sorrisoni sulla faccia.

Era il 2015, eravamo a Belgrado con della rakija al miele in mano e sorrisoni sulla faccia.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi