I Torzeons

Scoprire il mondo con occhi nuovi

Month: aprile 2016 (Page 1 of 2)

Ovi sodi da Firenze a Sarajevo in bici: parte II

Seconda parte

[Per la prima parte di questo racconto, clicca qui!]

Alla fine ci mettiamo davvero due settimane ad arrivare a Sarajevo. Non dimenticherò mai quel momento, quando, aspettando Laura che veniva a prenderci in un bar del centro, ci siamo guardati sorridendo, semplicemente chiedendoci se era tutto lì, se era possibile che fosse stato davvero così facile. Lo era stato. Ma non era tutto lì. Ricordo ancora la luce del tardo pomeriggio, che sembrava volerci accogliere a braccia aperte. E ricordo ancora il sorriso di Matte, che avrei rivisto qualche anno dopo scalando le montagne intorno a Macchu Picchu. Ho trovato un amico, ma ho anche iniziato a ritrovare me stesso.

Spalato all'orizzonte, dopo un tappone infinito e con un vento... infinito anche lui

Spalato all’orizzonte, dopo un tappone infinito e con un vento… infinito anche lui

Read More

Il Friuli che non t’aspetti

Quando andai in Romania per un Erasmus+ sul tema dell’educazione non formale venni introdotta alla tecnica del photovoice, ovvero del raccontare un evento, una città o semplicemente un viaggio attraverso foto rappresentative accompagnate da poche righe di commento. Questo è ciò che vorrei tentare in questo articolo, raccontarvi attraverso foto e sensazioni di quella landa sperduta e desolata altresì conosciuta come Friuli-Venezia Giulia, e dell’ultimo viaggio che mi ha portato a scoprirla prima di imbarcarmi per l’Ucraina.

40. monte ragogna~1

Panoramica del Tagliamento e del pordenonese dal Monte Ragogna. Stupefacente quanto vertiginoso.

Read More

Una vichinga alla Libera ricerca del calore siculo (pt. 2)

Ad Agrigento quella notte dormii profondamente. Mi svegliai e dopo una colazione che solo la Sicilia sa regalarti, andai all’appuntamento in stazione con il resto della compagnia con cui avrei passato la settimana al campo.

Parte della colazione dei campioni.

Parte della colazione dei campioni.

Read More

Dolce e amara, Mostar

Arrivando a Mostar, in una giornata uggiosa di inizio gennaio, quello che ci troviamo di fronte è un cantiere a cielo aperto. “Ecco i Balcani” mi viene da pensare. Intendo quei Balcani da stereotipo, grigi in superficie e nell’animo, che nelle mie precedenti tappe non avevo ritrovato.

Read More

Machu Picchu? Scalini e pietre!

Scalini e pietre, pietre e scalini. Voi penserete, che ci siate stati o che sia solo nella lista dei vostri desideri: “ma Machu Picchu non è solo una grande quantità di scalini da appagare l’escursionista più appassionato e un mucchio di pietre ben intagliate e intassate; Machu Picchu è molto di più!”. E avete ragione, i paesaggi sono magnifici e anche qui il senso di pace che infondono queste montagne è magnifico, non è di certo un caso se gli Inca hanno scelto questo luogo per insediare un importante centro spirituale.

Il panorama mozzafiato di Machu Picchu

Il panorama mozzafiato di Machu Picchu

Read More

Page 1 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi