I Torzeons

Scoprire il mondo con occhi nuovi

Colui che vuole viaggiare felice deve viaggiare leggero

Guarda fuori dalla finestra. Immagina che oltre ai vetri si estenda una steppa verde e gialla. Immagina che oltre alla steppa ci sia un esteso lago dalle acque color turchese. Immagina che oltre al lago si innalzi la prima fila di montagne, e oltre alcune tra le cime più maestose al mondo adornate da imponenti ghiacciai. Ecco, questa è la Patagonia.

IMG_9486

La vista dalla finestra del mio ostello.

Una terra inospitale ma stupenda, che alterna inverni rigidi e ventosi a estati dalle giornate interminabili che mettono in mostra le sue perle ai viaggiatori che si spingono in questo angolo di mondo. Non sarà più la terra epica raccontata da Bruce Chatwin nel libro In Patagonia o da Luis Sepúlveda in Patagonia Express, ma mantiene un fascino inalterato nel tempo.

Le città sono molto diradate, capita di prendere una corriera per spostarsi da una località all’altra e trascorrere tre ore seduto con il naso appiccicato al finestrino ad ammirare il paesaggio naturale mai interrotto da altri villaggi o città. Ci sono solo le recinzioni che delimitano le proprietà terriere e le pecore che vi pascolano dentro. Come mi dirà Lucía, 24enne figlia della titolare dell’ostello in cui dormo a El Calafate, è un posto perfetto per pensare. Lei, ad esempio, sta cercando di capire quale direzione prendere dopo la laurea.

I fenicotteri presso la Reserva Ecologica Laguna Nimez a El Calafate.

I fenicotteri presso la Reserva Ecologica Laguna Nimez a El Calafate.

Le bellezze naturali presenti in questa terra condivisa tra Argentina e Cile sono innumerevoli: i maestosi laghi Buenos Aires, Viedma e Argentino, i ghiacciai Viedma, Upsala e Perito Moreno (quest’ultimo è uno dei pochi al mondo che non si sta ritirando a causa del riscaldamento globale), alcune tra le cima più difficili da conquistare come il Cerro Torre e il Fitz Roy, fauna e flora che hanno saputo adattarsi ad ambienti ostili. Tante perle che negli ultimi anni stanno attirando molti turisti dalla stessa Argentina, dal Brasile, dagli Stati Uniti e dall’Europa.

Complesso del Fitz Roy, con la Laguna de los Tres.

Complesso del Fitz Roy, con la Laguna de los Tres.

Le poche città sparse sul territorio si stanno sviluppando attorno a un viale centrale colmo di bar, ristoranti, agenzie turistiche e negozi di equipaggio da trekking. Le periferie di queste città si estendono velocemente, tanto che non riescono nemmeno ad assegnare un nome a tutte le vie: il mio ostello a El Calafate si trova in calle 303. Queste città però vivono solo pochi mesi, durante l’inverno si svuotano e vi rimangono solo poche persone. La Patagonia è un posto dove è ancora la natura a dettare le regole.

Cartello presso la Reserva Ecologica.

Cartello presso la Reserva Ecologica.

Consigli per i Torzeons

Aves del Lago è l’ostello in cui ho dormito a El Calafate, gestito da persone molto cordiali e disponibili; non perdetevi le escursioni che partono da El Chalten e, se siete particolarmente amanti delle attività all’aperto, munitevi di tenda, percorrete i sentieri nel Parque Nacional Los Glaciares e accampatevi nelle zone attrezzate. Ma ricordate, come diceva Antoine de Saint-Exupéry, aviatore e scrittore a cui è stata dedicata una delle cime accanto al Fitz Roy:

colui che vuole viaggiare felice deve viaggiare leggero.

Markin

Markin

Amante della libertà, ma indissolubilmente legato all'amato Friuli. Gran sognatore, ma con i piedi ben fissati a terra. Analizza le situazioni razionalmente, ma prende le decisioni d'istinto. Dalle apparenze tranquille, ma in uno stato di continua irrequietudine.
Insomma, un bel casino. Prova a schiarirsi le idee viaggiando.
Markin

Latest posts by Markin (see all)

Previous

Iniziare l’anno alla fine del mondo

Next

Bine ai venit in Romania!


Notice: Use of undefined constant comment - assumed 'comment' in /home/mhd-01/www.torzeons.com/htdocs/wp-content/themes/lovecraft/comments.php on line 15
4
Notice: Use of undefined constant comment - assumed 'comment' in /home/mhd-01/www.torzeons.com/htdocs/wp-content/themes/lovecraft/comments.php on line 16
Comments

  1. Piera

    Leggere questo articolo è stato emozionante! Ho visto queste bellezze con i tuoi occhi.

  2. Bianca

    Viaggiamo tutti assieme a te con i tuoi racconti!!! Bravo Marco avanti tutta!!!
    Bianca e company

  3. Victoria

    Bellisimo l’articolo!!! ho avuto la fornuta di visitare El Calafate e leggendo le tue parole ho visto quel magico posto nuovamente ! ti auguro sempre nuove esperienze e tienici aggiornati Marco! buon viaggio, buona vita!

  4. Grazie a tutti del supporto e dell’incoraggiamento!
    Victoria, credo che passerò a breve per altri posti di tua conoscenza 😉

Lascia un commento

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi