I Torzeons

Scoprire il mondo con occhi nuovi

Venezia sotto i piedi

Conosco una persona che vive a Venezia da anni, che quando mette piede sulla terraferma trova che lì il suolo abbia qualcosa di diverso, ne è sicura. È una sensazione difficile da spiegare, dice. A Venezia, dice, cammini “sul morbido”, sulla terraferma no.

Read More

Dedica al mare della Liguria

Incredibile quanta energia possa sprigionare il mare, soprattutto se ha il cuore agitato e le nuvole sopra la testa. Oppure se il cuore agitato e le nuvole sopra la testa ce li hai tu.

"Ha un ritmo vitale, una forza terapeutica"

“Ha un ritmo vitale, una forza terapeutica”

Read More

Mazara del Vallo, fra cuscus e muccunnetti

Sotto tetti piatti e gialli. Sotto cisterne, antenne e panni. Sotto un sole che toglie il respiro. Sotto questo sta Mazara del Vallo. Sono a 150 miglia da Cartagine, circa 100 dalle coste settentrionali dell’Africa. È il punto più vicino alla Culla dell’Umanità che abbia mai raggiunto. In questo angolo d’Italia ci arrivo nel pieno della notte di San Lorenzo, sotto le stelle cadenti, su di una Fiat 500 presa a noleggio.

Benvenuti a Mazara del Vallo

Benvenuti a Mazara del Vallo

Read More

In una grotta, a Scicli

In questo post vi narro un incontro che il caso mi ha regalato durante il mio vagabondare per Scicli, nel sud della Sicilia. Adagiato come un lenzuolo sulle cosce dei monti iblei, in questo pomeriggio siciliano il paese è appesantito da un caldo torrido e fuori dall’ordinario. I vecchi, appoggiati sui bastoni, si rifugiano nell’ombra, immobili. Le vie sono semideserte ed i pochi passanti fuggono dal sole camminando rasenti ai muri delle case.

Scicli dalla chiesa di San Matteo

Scicli dalla chiesa di San Matteo

Read More

Lungo la Via della Seta (pt. 3)

Ci siamo lasciati mentre mi facevo cullare dal battito regolare sulle rotaie del treno diretto a Dunhuang, nel mezzo della Cina. In questa ultima parte del racconto lungo la Via della Seta vi porto all’ingresso della Cina antica, la porta di Giada, all’uscita del deserto del Taklamakan (siamo quindi nella parte nord-occidentale della Cina subito sotto alla Mongolia). Da qui ci spostiamo verso l’Oasi della Luna Crescente nel deserto dei Gobi per una passeggiata sulle dune che cantano (Mingsha Shan). Da qui poi, ripassando per Dunhuang, riscendiamo verso Lanzhou passando per le montagne colorate di Danxia. A Lanzhou l’aereo ci porta a Pechino dove termina questa breve ma intensa avventura. Attenzione, è una storia un pò più lunga delle altre; per cui, mettetevi comodi…

Preghiere

Preghiere nel deserto

Read More

Page 1 of 18

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.     Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi